Prima di partire per un lungo viaggio

Riprendere la strada e andare lontano.

Per respirare, per stare meglio, per mettere in sordina tutto questo fracasso.

Questa vita che mi corre accanto e che sembra superarmi. Questo affannoso tentativo di raggiungerla e starle dietro, di arrivare a vedere dove stiamo andando. Invece lei corre, è sempre un passo avanti. Svolta l’angolo ed io la perdo di vista e non so più in che direzione stia andando e cerco di indovinare la strada giusta, ma ad ogni svolta mi domando se io non abbia sbagliato.

Allora partire, solcare i cieli, recuperare il ritmo del respiro.

Inspirare ed espirare questo posso fare.

Vedere con i miei occhi quanto di diverso possa esistere.

Lasciarmi cullare dalle onde di un mare lontano.

Osservare lo scorrere lento del tempo senza tempo.

Camminare con il solo scopo di guardare quello che c’è intorno.

Perdersi nel deserto, senza meta e senza fretta.

Fermarmi e lasciare che il vento mi porti la mia voce, aspettando che tra le dune ricompaia il  miraggio della mia vita che si è fermata ad aspettarmi.

Perché se ti fermi a chiamarla lei torna da te e, voltandosi indietro, schiude le labbra e ti sorride.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...